Emissione e ritiro

  • Emissione e ritiro delle banconote

    L’emissione e il ritiro delle banconote avviene tramite la rete di sportelli di cassa della BNS, che comprende due sportelli propri (nelle sedi di Berna e di Zurigo) e 14 agenzie.

    I due sportelli di cassa della BNS rappresentano i più importanti canali per l’approvvigionamento in contante dell’economia. Essi dispongono di capacità di trattamento e stoccaggio e sono competenti per il rifornimento di contante nelle rispettive regioni. È anche loro compito vigilare sull’attività delle agenzie.

    Le agenzie sono sportelli di cassa gestiti da banche cantonali su mandato della BNS. Esse hanno competenza per la messa in circolazione e il ritiro di contante a livello locale e, a differenza degli sportelli della BNS, sono dotate di una limitata capacità di trattamento e stoccaggio.

    Disposizioni sulla consegna e il prelievo di banconote per i titolari di conti giro

    In forza della Legge federale sull’unità monetaria e i mezzi di pagamento (LUMP), le seguenti prescrizioni per la consegna e il prelievo di banconote si applicano ai titolari di conti giro presso la Banca nazionale:

  • Rapporti con i clienti

    Un cliente non può porsi simultaneamente nei confronti della BNS come offerente e richiedente dei medesimi tagli di banconote. Ad esempio, esso non può al tempo stesso restituire banconote da 100 franchi e prelevare nuove banconote dello stesso valore. In tal modo la BNS costringe i clienti a operare una preselezione. Il cliente deve rimettere in circolazione le banconote di un certo taglio ricevute, consegnando alla BNS soltanto l’eventuale eccedenza. Questa disposizione mira a evitare che i clienti facciano ricadere sulla BNS il lavoro di preselezione necessario per le loro esigenze. Alcuni clienti hanno affidato tale operazione a imprese specializzate nel trattamento di contante.

  • Numero di banconote emesse e ritirate

    Il numero di banconote emesse e ritirate annualmente dalla BNS è elevato. Nel 2019 esso è stato pari rispettivamente a 399,7 e 382,4 milioni di unità. Dato un volume medio di 488,1 milioni di banconote in circolazione, nel 2019 ogni biglietto è quindi ritornato alla BNS meno di una volta, un valore questo inferiore alla media di lungo periodo di 1,3 volte. La figura seguente mostra come il riflusso annuo di banconote differisca a seconda del taglio.