Tappe importanti della transizione al SARON

31 dicembre 2021

Ultimo giorno di fixing del Libor. Il nuovo tasso di interesse di riferimento è il SARON.

9 novembre 2021

Il Gruppo di lavoro nazionale sui tassi di riferimento in franchi (National Working Group on Swiss Franc Reference Rates, NWG) esamina lo stato di avanzamento dei lavori per la sostituzione, a fine 2021, del Libor in franchi.

La fase concettuale è terminata e la transizione si trova già a uno stadio avanzato. Conformemente al dettato statutario, l'NWG si scioglierà presumibilmente dopo la fine del primo trimestre 2022.

1 luglio 2021

Il gruppo di lavoro discute la sostituzione definitiva, a fine 2021, del Libor in franchi. Rinnova la raccomandazione di convertire i derivati regolati bilateralmente o tramite controparte centrale entro la fine del 2021 ("transition now") e ricorda ai partecipanti che le clausole di fallback rappresentano unicamente una rete di sicurezza.

In merito all'utilizzo del SARON composto, suggerisce inoltre di tenere presenti l'opzione "last recent" e il SARON composto a un mese qualora il tasso di interesse debba essere noto in anticipo. Ciò può tra l'altro rivestire un interesse per i prestiti infragruppo, il finanziamento degli scambi commerciali e le clausole di fallback.

Raccomanda infine di fissare date di avvio per l'utilizzo del SARON quale unico benchmark e riferimento di prezzo nei mercati dei derivati.

5 marzo 2021

L'autorità di vigilanza britannica (Financial Conduct Authority, FCA) e la società amministratrice (Intercontinental Exchange Benchmark Administration, IBA) del Libor confermano che tutti i tassi di riferimento Libor in franchi saranno cessati al 31 dicembre 2021. In risposta a questi annunci l'ISDA (International Swaps and Derivatives Association) pubblica una dichiarazione in cui si conferma che tali annunci costituiscono un evento di cessazione dell'indice ai sensi dell'IBOR Fallbacks Supplement e dell'ISDA 2020 IBOR Fallbacks Protocol.

1 febbraio 2021

Il gruppo di lavoro dibatte sulla sostituzione del Libor in franchi attesa per la fine del 2021. Raccomanda agli operatori del mercato di convertire al SARON le transazioni bilaterali aventi ad oggetto derivati basati sul Libor in franchi entro la fine del 2021, e ai servizi di clearing di considerare questa possibilità per le transazioni regolate per loro tramite.

Autorizza la pubblicazione di un "Rate Switch Amendment Agreement" inteso come addendum contrattuale standardizzato in lingua inglese per linee di credito sindacate in franchi soggette al diritto svizzero.

L'NWG consiglia inoltre un approccio comune per quanto riguarda le obbligazioni ibride in franchi con tasso di interesse fissato successivamente al 2021. Decide infine di compiere ulteriori accertamenti in materia di fissazione dei tassi di interesse nell'ambito dei crediti infragruppo e dei finanziamenti commerciali.

29 settembre 2020

Il gruppo di lavoro si attende la sostituzione del Libor in franchi per la fine del 2021. L'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) comunica che in base ai risultati della sua ultima indagine il numero di contratti basati sul Libor in franchi "tough legacy", ossia privi di clausole di fallback e che non possono, se non difficilmente, essere rimodulati prima della fine del 2021, è esiguo e non costituisce un rischio esistenziale. Su tale sfondo l'NWG, unitamente a rappresentanti della FINMA e della BNS, raccomanda a tutti gli operatori del mercato di assicurarsi che tutti i contratti includano robuste clausole di fallback. Ciò presuppone la sottoscrizione, quanto prima possibile, dell'ISDA 2020 IBOR Fallbacks Protocol o di protocolli equivalenti quali il contratto quadro svizzero (Swiss Master Agreement, SMA).

L'NWG reitera la raccomandazione di impiegare la metodologia "shift" e di fissare una soglia minima (floor) per il SARON composto finché l'attenzione è concentrata sul mercato nazionale. Qualora diventi importante garantire l'uniformità a livello internazionale la metodologia "lag" e la fissazione di una soglia minima per i singoli valori del SARON rappresentano possibili alternative.

7 maggio 2020

L'NWG esamina gli ultimi sviluppi nei mercati del credito e dei derivati basati sul SARON. Dall'ultima seduta diverse banche hanno lanciato prodotti creditizi riferiti al nuovo tasso.

Per i prestiti sindacati in franchi il gruppo di lavoro raccomanda di avvalersi dell'opzione "lookback" con periodo di osservazione differito di cinque giorni lavorativi. Pubblica anche specifiche di contratto ("term sheet") per un cross-currency basis swap su SARON/SOFR.

L'NWG esamina inoltre diversi scenari di dismissione del Libor e le relative ripercussioni sulle clausole di fallback, conferma poi la raccomandazione, già emessa in occasione dell'ultima seduta, di convertire al SARON i contratti Libor se possibile entro la fine del 2021. La FINMA comunica di attendersi che gli operatori del mercato adottino tutte le misure necessarie atte a garantire la sostituzione del Libor nelle transazioni finanziarie al più tardi entro la fine del 2021.

12 novembre 2019

Sulla base di una valutazione della Segreteria della Commissione della concorrenza, il gruppo di lavoro dà ulteriori indicazioni sulle diverse opzioni per il calcolo del SARON composto da impiegare nei prodotti creditizi.

Vengono inoltre discussi diversi scenari per la transizione al nuovo tasso. Il gruppo di lavoro raccomanda di effettuare la sostituzione delle posizioni Libor se possibile prima della fine del 2021.

13 giugno 2019

La BNS introduce il tasso guida BNS, che sostituisce la fascia obiettivo per il Libor a tre mesi in franchi.

L'NWG presenta un documento di discussione circa le obbligazioni a tasso variabile basate sul SARON e una nota in merito agli effetti della sostituzione dei tassi IBOR sulla contabilizzazione delle coperture. Vengono inoltre approfonditi la messa a disposizione di indici SARON composti (scadenze standardizzate pubblicate da SIX Index SA) e i progressi nell'applicazione del SARON composto.

5 febbraio 2019

L'NWG identifica e discute diverse opzioni per il calcolo di un SARON composto da impiegare nei prodotti creditizi. Queste sono esposte anche nella "User's Guide on Overnight Risk-Free Rates", pubblicata dal Financial Stability Board nel mese di giugno 2019.

31 ottobre 2018

L'NWG raccomanda, per quanto possibile, di utilizzare un SARON composto come tasso di interesse a termine alternativo. Il gruppo di lavoro ritiene poco probabile la possibilità che venga a crearsi un tasso di interesse a termine solido basato su derivati aventi il SARON come tasso di riferimento.

L'NWG pubblica inoltre una check list per assistere gli operatori finanziari nel miglioramento della propria capacità operativa in vista della sostituzione del Libor e discute la proposta di una clausola sussidiaria (di fallback) per i crediti al dettaglio.

Nel corso dello stesso mese Eurex avvia la contrattazione di futures basati sul SARON.

4 giugno 2018

L'NWG pubblica le specifiche di contratto ("term sheets") raccomandate per i futures basati sul SARON.

19 dicembre 2017

Viene dismesso il TOIS-fixing.

5 ottobre 2017

L'NWG raccomanda il SARON come alternativa al Libor in franchi e istituisce due sottogruppi di lavoro, incaricati di studiare la possibilità di abolire il Libor nei mercati creditizi e dei depositi (ToR Sub-NWG L&D) nonché in quelli dei derivati e dei capitali (ToR Sub-NWG D&C).

Nello stesso mese LCH ed Eurex avviano le operazioni di compensazione degli swap riferiti al SARON.

15 novembre 2016

L'amministratore del TOIS-fixing (ACI Suisse) annuncia l'abolizione di questo tasso entro il dicembre 2017.

13 gennaio 2016

L'NWG decide di concentrarsi sul SARON come alternativa al TOIS-fixing. I vari tentativi intrapresi fra il 2013 e il 2016 al fine di riformare il TOIS-fixing (riassunto) si sono rivelati infatti insufficienti a garantirne nel tempo l'idoneità come tasso di riferimento.

11 giugno 2013

Viene istituito il Gruppo di lavoro nazionale sui tassi di riferimento in franchi (National Working Group on Swiss Franc Reference Rates, NWG) per riformare il TOIS-fixing. Le sedute del gruppo di lavoro si svolgono sotto la presidenza congiunta di un rappresentante del settore privato e di un rappresentante della Banca nazionale.